https://img.bagnoitalia.it/images/stories/virtuemart/product/div_elga_1dewdff(4).jpg
Per chi opera da tempo nel settore, non dovrebbero esserci difficoltà nel riconoscere questa tipologia di fibra, la sua provenienza o la sua lavorazione. Per chi, invece, sta compiendo i primi passi nel mondo dell'arredamento e del design, noi di Bagno Italia siamo lieti di fornirvi tutte le informazioni in merito a questo materiale all'insegna dell'avanguardia e dell'eco-sostenibilità.

 

Partiamo dalla sua origine geografica: è un tipo di fibra vegetale ricavata da delle palme tipiche del sud-est asiatico. La zona presa in esame è nota per la diffusa presenza di vari materiali simili a questo, perciò è bene specificare che il Rattan è diverso rispetto, ad esempio, al bambù e ai vimini, per caratteristiche come spessore, elasticità e resistenza agli agenti inquinanti, che gli consentono di essere lavorato e adattato con estrema facilità a qualsiasi tipologia di arredamento esterno. Inoltre, non sarebbe un fibra naturale d'eccellenza se non fosse biodegradabile e con un contenuto impatto ambientale.

Con l'innovazione e lo sviluppo dei processi di lavorazione di questo materiale, è nato il Polyrattan (o Rattan sintetico, che dir si voglia), definito artificiale in quanto è ottenuto intrecciando la fibra vegetale del Rattan stesso con il Polietilene (da qui il nome Polyrattan), ottimo per garantire un'estetica che si presta egregiamente a qualsiasi arredo da giardino, in quanto fornisce solidità e durevolezza. Il Polyrattan, per quanto riguarda le differenze con il suo materiale originale, non subisce modifiche nel tempo, è impermeabile, resistente ai raggi ultravioletti e offerto a prezzi più bassi rispetto al suo “antenato”.

La qualità del Rattan, o del Polyrattan, ha pochi eguali, ma per mantenerla tale sono necessarie alcune pratiche atte alla sua manutenzione e al suo rinnovamento. Se volete donare al vostro arredo un aspetto vivace e un senso di freschezza, la verniciatura è ideale; la procedura che consigliamo prevede l'utilizzo di uno smalto sintetico a base di solventi passato con un pennello rigido. Per conferirgli una lucentezza adatta basterà utilizzare un panno imbevuto di olio di lino, che risveglierà il colore originale.

Per pulirlo o, in generale, proteggerlo dagli agenti atmosferici, vanno prese in considerazione diverse accortezze, come riparare l'arredo in questione sotto un ombrellone, che potete trovare nella sezione apposita del nostro sito, o riporre i mobili in uno spazio interno durante le stagioni fredde; per combattere la muffa è necessaria della semplice ammoniaca.

Il Rattan si sposa perfettamente con l'idea di un arredo semplice ma con un impatto visivo efficace, che risalterà la qualità e il design del vostro spazio esterno. Potete trovare nel nostro sito molti articoli realizzati con questo materiale e dei quali non rimarrete certo delusi!