Scegliere il box doccia può risultare complicato di fronte alle tante possibilità che ad oggi si presentano, complice l'affermazione della doccia ormai come must di ogni bagno.

L'importante è avere le idee chiare sulle proprie necessità, disponibilità economica e gusti estetici.

 

 

Innanzitutto, bisogna rendersi conto che alcune docce che spesso ci fanno strabuzzare gli occhi dal desiderio, quelle che, per intenderci, vediamo nelle riviste di arredamento, spesso e volentieri non si adattano affatto al nostro bagno. A volte per una questione di spazi, altre per questione di stile... altre volte semplicemente per l'utilità: ossia, di una doccia così, se ci pensi bene, non hai realmente bisogno! Un altro rischio è quello di scegliere una doccia particolare, stravagante, basando la nostra scelta, magari inconsapevolmente, su una moda passeggera, per poi stufarcene e pentircene uno o due anni dopo.

 

Quindi bisogna aver ben chiaro quello che ci piace, come vorremmo la nostra personale doccia. Di cabine ne esistono di molte forme, che si possono adattare a seconda della disponibilità di spazio del nostro bagno. Ne esistono di rettangolari, quadrate, a quarto di cerchio; con aperture a soffietto, a scorrimento, a libro. Nella valutazione dello spazio, bisogna tenere presente che avere una bella doccia non significa avere necessariamente una doccia enorme. Anche in uno spazio ristretto si possono fare scelte estetiche interessanti.

 

Una cura particolare bisognerà averla sulla scelta dei materiali: risparmiare nell'acquisto potrebbe portare a spese impreviste e costose in futuro. La qualità si paga, e andremo sempre sul sicuro. Inoltre, bisogna scegliere anche in base al nostro gusto estetico riguardo i materiali, e, cosa di non scarso valore, al tempo di impiego nella pulizia dei suddetti.

 

Soprattutto, è importante comprendere cosa ci vogliamo regalare davvero. Perché un soffione e un miscelatore possono certamente bastare per lavarsi, ma per fare della doccia un'esperienza indimenticabile possiamo chiedere ben di più: perché non regalarci una cabina idromassaggio, che con i suoi getti massaggerà le nostre stanche membra alla fine di una dura giornata? Perché non usufruire delle più moderne cromoterapia e aromaterapia? Perché non fare realmente della doccia il momento più rilassante e rigenerante delle nostre giornate?

 

La reale necessità che abbiamo è di trovare nella doccia uno spazio nostro che ci conceda riposo e serenità, anche per pochi minuti, anche in tutta fretta. Non esagereremo mai nel regalare a noi e ai nostri cari autentici momenti di benessere.