Oltre ad essere utilizzata per concedersi del relax, la sauna tradizionale è nota anche per il suo aspetto di aggregazione sociale, grazie anche alla sua rapida diffusione tra i contesti pubblici quali palestre e spa. Proprio per questo motivo, sono in molti a non usufruire dei benefici fisici e mentali offerti dalla sauna. Un elevato senso del pudore potrebbe quindi risultare un ostacolo insormontabile anche per chi fosse consapevole dei vantaggi che si ottengono da una sessione in sauna.

 

Nel caso rientrassi in questa categoria di persone, potrai ovviare recandoti in un centro benessere e, ad una cifra superiore rispetto alla sauna pubblica, godrai di sessione privata che ti garantirà un rilassamento in pacifica solitudine (o con la giusta compagnia); o, meglio ancora, potrai comprare direttamente una sauna e installarla in casa, in modo da potertene avvalere ogni volta che desideri (oltre che ad avere un gran risparmio a medio termine).

 

Anche se progettate per il montaggio domestico, le saune “casalinghe“ hanno comunque dimensioni che non sono gestibili da un piccolo bagno; al contempo non necessitano di spazi enormi per poter essere installate. Quindi la prima cosa alla quale dovrai prestare attenzione sono le misure, che ovviamente cambiano in base alla capienza fornita. Preferisci rilassarti in beata solitudine o in compagnia della persona amata, o magari di tutta la famiglia? Tieni conto di questo fondamentale aspetto per scegliere la sauna che fa per te, perché andrà influire sulle misure della sauna stessa e, di riflesso, su quelle che hai a disposizione per un’eventuale installazione.

 

Una volta archiviato l’aspetto relativo alle grandezze, dovrai scegliere la tipologia di sauna da acquistare. Preferisci le temperature elevate della sauna finlandese o l’azione a infrarossi della sauna omonima? Se sei incerto su quale delle due possa essere la scelta migliore, ti consigliamo di puntare su quella a infrarossi, non perché sia “migliore“ rispetto alla controparte tradizionale, ma perché è più adeguata per l’utilizzo domestico.

 

Abbiamo già parlato abbondantemente delle differenze tra la sauna classica e quella a infrarossi nel corso dei precedenti blog, mentre con il presente articolo ci concentreremo in particolare sui motivi per i quali è consigliabile acquistare una sauna a infrarossi per la tua abitazione. Il principale incentivo è dato dal minor consumo energetico, in quanto questo tipo di sauna non ha bisogno di raggiungere le stesse temperature di quella finlandese per poter essere operativa. Considera anche che la sauna finlandese ha bisogno di quasi un’ora per raggiungere la temperatura (il tempo richiesto cambia in base ai modelli), al contrario di quella a infrarossi, che necessita delle metà del tempo o anche meno, per un utilizzo pressoché immediato. In media, il consumo di una sauna a infrarossi è di circa 5-6 volte inferiore a quella finlandese.

 

La temperatura della sauna a infrarossi sono più basse (possono arrivare fino a un massimo di 60°, contro gli 80° di media di quelle tradizionali), quindi più tollerabili. La sudorazione è quindi meno intensa ma, grazie all’azione diretta dei riscaldatori a infrarossi, il corpo viene riscaldato direttamente dall’interno, a tutto vantaggio delle zone che causano dolori.

 

In sintesi, la sauna a infrarossi è più comoda per l’uso casalingo per i motivi sopra esposti, ma se volessi usufruire una tantum anche dell’azione della sauna finlandese (diversa ma ugualmente benefica), ti proponiamo modelli ibridi, cioè che offrono entrambe le funzioni.

Per qualsiasi altra informazioni contatta la nostra assistenza clienti, che saprà consigliarti il modello più adatto alle tue esigenze.